LA TUA POLEMICA NEL BLOG?

Prenota il tuo spazio qui. INFO

domenica 27 maggio 2018


Il leader politico pentastellato si è presentato a Terni a sostegno del candidato sindaco M5S De Luca.
Presenti i candidati al Comune, i parlamentari Lucidi, Lezzi, Agea, Sibillia, il sindaco di Marino laziale Colizza e i consiglieri regionali Liberati e Carbonari.
Pubblico delle grandi occasioni a p.zza Solferino con 1446 presenti, dati ufficiali in base alla circolare Gabrielli per gli eventi pubblici.
Apre il dibattito Liberati, "ripartiamo a Terni, considerando che negli ultimi tempi gli amministratori hanno passato più tempo in caserma che in Comune.
Interviene poi- il senatore Lucidi " Terni deve tornare in mano ai ternani".
L'europarlamentare Agea- "Terni torna tua se ognuno di voi decide di impegnarsi a dare la possibilità a Thomas di spalancare le porte di palazzo Spada e tirare via la muffa. De Luca ve lo meritate, più dignità alle vostre istanze e alle vostre parole e Terni torna vostra".
La deputata Lezzi -dichiara- "siamo stanchi di non avere rappresentanti di livello, abbiamo bisogno di far capire alla Germania che ora ci sono".
Poi la parola passa a Sibilia "questo schifo di potere colluso è da buttare giù, Thomas De Luca è pronto per governare".


In attesa dell'arrivo di Di Maio, il candidato sindaco De Luca inizia il suo intervento- io credo fortemente in un futuro per questa città, una città diversa dove l'amministrazione deve spendere per il lavoro e per la salute.
L'orgoglio di essere ternani e la dignità per tutte le persone, un obiettivo da non trascurare. "Non c'è lavoro senza giustizia sociale e non c'è giustizia sociale senza lavoro, le parole dell'ex Presidente della Repubblica Sandro Pertini".



Alle 21.40 circa arriva Di Maio, "la settimana scorsa ho seguito tanti candidati a sindaco e avevo promesso che questa settimana saremmo stati al Governo del Paese, o si chiude la partita nelle prossime ventiquattr'ore o non se ne fa niente.
La Terza Repubblica deve nascere, la credibilità è il valore primario e oggi con Thomas De Luca sindaco, la passione è quella giusta.
Noi vogliamo rappresentare gli interessi di Terni e dell'Italia, allargare i margini del bilancio e aiutare i nostri cittadini. Basta dare all'Europa più di quello che rientra in Italia".
Un buon cittadino può essere un buon parlamentare, responsabilità e rispetto verso tutti.


E tra il gruppo dello staff appare il Prof.re Baldassarre, consigliere comunale del PC, candidato a sindaco del Pdl e ora vicino al M5S. Sarà prossimo un incarico politico a livello nazionale per l'accademico e costituzionalista italiano?
"Devono andare via i magnaccia-prosegue De Maio, ci attaccano perché siamo vicini a governare. Nessun inciucio con Berlusconi."
"Determinazione è il nostro impegno per far rinascere l'Italia".


sabato 26 maggio 2018


Alessandro Rossi è stato riconfermato alla presidenza dell’associazione I Pagliacci di Terni, che fondò 9 anni fa con Enzo Bottali e Natascia Sabatini per regalare sorrisi ai bimbi ricoverati in ospedale.
“Da allora l’associazione è cresciuta tantissimo - dice Rossi - fino ad diventare un’eccellenza di questo territorio”.
Sarà affiancato da Antonella Locci, Mattia Dottori, Valentina Scarano, Chiara Blasetti, Benedetta Manciucca, Monia Pietrini, Maria Cristina Peruzzi, e Natascia Sabatini.
La onlus, impegnata in tante attività nell’azienda ospedaliera di Terni, al centro di neuropsichiatria infantile Baobab, nella residenza per anziani Collerolletta, negli istituti scolastici, ha inaugurato di recente la Casa dei Pagliacci. Una casa a misura di bambino, di tutti i bambini, anche di quelli con ridotta capacità motoria e sensoriale. 
Uno spazio, nel cuore del quartiere Città Giardino, senza barriere architettoniche e mentali, dove tutti possono trascorrere insieme, senza divisioni, momenti ludici, creativi e educativi.
Al via laboratori manuali ed espressivi, ludo musica, letture animate, piccolo teatro, magie e terapia del sorriso.


venerdì 25 maggio 2018


La «Giornata per la donazione degli organi», per l'anno 2018, è stata indetta per il giorno 27 maggio 2018
In tale giornata le amministrazioni pubbliche assumono e sostengono, nell'ambito delle rispettive competenze, iniziative volte a favorire l'informazione e la promozione della donazione di organi finalizzata  al  trapianto, come  disciplinata dalle vigenti disposizioni. 
Aido Terni promuove la ventesima Giornata nazionale della donazione e del trapianto degli organi, indetta dal Ministero della salute.
Domani mattina i volontari saranno all’ingresso dell’ospedale di Terni per dare informazioni sulla donazione di organi e distribuire materiale informativo.
Domenica, per l’intera giornata, saranno impegnati nello stand di piazza della Repubblica a promuovere la cultura della donazione..
A Terni Aido conta più di tremila iscritti ed è possibile aderire all’associazione manifestando la propria volontà quando ci si reca all’anagrafe per il primo rilascio o il rinnovo della carta di identità.



L’antica miniera di lignite di Buonacquisto, ad Arrone, sarà al centro di una serie di iniziative in programma domani e domenica in occasione della decima Giornata Nazionale della Miniera. L’organizzazione è a cura dell’associazione culturale Buonacquisto Insieme, che attraverso una serie di eventi, celebra il 100° anniversario dalla nascita delle miniere.
La miniera di Buonacquisto fu scoperta nel 1918 durante il periodo bellico, posta a 700 metri di altezza nel comune di Arrone e a due passi da Piediluco, arrivò ad occupare circa 250 persone. Alla fine degli anni 50', a causa del progressivo utilizzo del petrolio, la miniera attraversò un profondo ridimensionamento che ne determinò la chiusura.
“La nostra associazione – dicono i responsabili di Buonacquisto Insieme - negli ultimi anni ha intrapreso una serie di attività volte a tutelare l’enorme patrimonio culturale che la miniera ha lasciato riprendendo e consolidando il grande lavoro svolto da Valentino Paparelli, antropologo e custode della memoria storica della Valnerina, a cui è stato dedicato il parco didattico dell’area".
Questo il programma di domani:
Sabato 26 maggio:
ore 16:30 Piazza Buonacquisto “1918 Nasce la miniera di Buonacquisto”.
Interverranno il sindaco di Arrone Loreto Fioretti, lo storico Marco Venanzi e l’architetto Miro Virili
Domenica 27 maggio:
ore 09:30 Ritrovo piazza Buonacquisto,
ore 10:00 esibizione dei Musici Borgias Terziere Mezule di Narni
ore 11:00 Passeggiata per la visita alla miniera
ore 12:00 esibizione dei Cantori della Valnerina 

Sabato 26 maggio dalle ore 21 sul palco allestito a Piazza Solferino, arriva a Terni "Alziamo la testa tour". Saranno a fianco di Thomas De Luca candidato sindaco di Terni per il MoVimento 5 Stelle  Luigi Di Maio, insieme ai parlamentari  Carla Ruocco, Barbara Lezzi, Stefano Lucidi, all'Europarlamentare capo delegazione del M5S Laura Agea,  al capogruppo in consiglio regionale Andrea Liberati e graditissimo ospite il sindaco M5S di Marino Laziale (Roma)  Carlo Colizza che dopo aver ereditato un comune dalle casse disastrate è riuscito in soli due anni a risanare completamente il bilancio locale e ad introdurre il reddito di cittadinanza. 
Il MoVimento 5 Stelle è pronto per governare questa città. "I pentastellati -dichiarano- abbiamo una lista di candidati selezionati attraverso i requisiti della competenza e dell’amore per Terni, una squadra affiatata e monolitica. -Proseguono-Una sola lista ed un solo simbolo, un programma elettorale concreto e credibile, perché per risolvere i problemi della città ci sarà bisogno di unità e compattezza. Saremo pronti a mettere in campo per Terni tutta la nostra filiera istituzionale, massimo impegno a tutti i livelli grazie agli europarlamentari con i quali stiamo già affrontando i grandi temi della "Vertenza Terni" legati ai fondi strutturali e diretti che potrebbero arrivare a Terni, in riferimento a questo abbiamo già incontrato il vice presidente del Parlamento Europeo Fabio Massimo Castaldo. Grande affiatamento e affinità di intenti con i parlamentari e con Luigi Di Maio in prima fila per attuare le proposte del programma nazionale del M5S in ambito di innovazione, sviluppo sostenibile e potenziamento del welfare, con il gruppo regionale guidato da Andrea Liberati che si è contraddistinto come mai nessuno prima sui temi della marginalizzazione del nostro territorio spingendo con enorme forza per un concreto riequilibrio territoriale. Molti, tutti anche i più improbabili oggi si autocertificano come uomini del cambiamento, ma a Terni il MoVimento 5 Stelle, ha lottato ed ha vinto la guerra contro un sistema che in molti avrebbero giurato essere indistruttibile.  La nostra diversità e il nostro essere alternativi al sistema lo abbiamo dimostrato con i fatti, con le azioni e con i risultati. Ora siamo pronti a guidare la città in una direzione certa, a percorrere quella strada attraverso quei 100 piccoli passi, indicati nel nostro programma elettorale, i 100 passi di Terni e dei ternani, affinché la nostra città diventi un modello europeo da seguire e da imitare".




I corpi sanitari internazionali (Co.Sint) sono la diretta emanazione della storica legione Garibaldina, fondata da Garibaldi il 7 maggio 1860 e dalla quale costituivano la direzione generale della Crocerossa Garibaldina, (C.R.G) che rappresentava la versione civile dei servizi sanitari militari della legione con statuto autonomo dal 28 giugno 1986. 

L'associazione persegue esclusivamente scopi e finalità di assistenza sociale e socio-sanitaria laddove le persone, e l'ambiente hanno bisogni di tutela e soccorso. 

Il giorno 26 maggio, dietro iniziativa del dott. Sergio Armillei, Te.cColonnello (R.O) dei Cos.S.Int. ortopedico c/o azienda ospedaliera S.Maria di Terni, in collaborazione con comedica, nuovo centro polispecialistico diagnostico di Terni, viene organizzata una giornata di visite specialistiche ortopediche gratuite, con l'intento di aiutare i cittadini ternani ad usufruire di tale servizio per lo smaltimento delle liste di attesa di questa branca della medicina, ricoprendo tutte le fasce d'età, dall'infanzia (prevenzione e diagnosi della scoliosi) alla geriatria (patologie osteo-articolari). 

I corpi sanitari internazionali, sotto tutela dell'Onu, ancora una volta con la loro presenza cercheranno di collaborare con le strutture ed istituzioni pubbliche al fine di migliorare la qualità di vita delle persone.





giovedì 24 maggio 2018





L’inaugurazione della sede elettorale in via Petroni è stata l’occasione per presentare i candidati consiglieri della lista della Lega alle Amministrative del 10 giugno. Presenti i neoeletti parlamentari della Lega Riccardo Augusto Marchetti e Virginio Caparvi, il capogruppo in Regione Umbria e candidato consigliere comunale Emanuele Fiorini e il candidato a sindaco del centrodestra Leonardo Latini nonché i membri del direttivo regionale Lega Umbria Sandro Cretoni e Manuel Petruccioli.


Domenica 27 maggio Matteo Salvini tornerà a Terni in visita come aveva annunciato durante la presentazione del candidato sindaco, Leonardo Latini.

"Il candidato Latini -dichiara - siamo tutti qui per liberare Terni e i suoi abitanti, abbiamo un programma e vogliamo procedere in maniera fattiva e pragmatica".


di A.M.

Oggi si è celebrato il 201° anniversario  del corpo di Polizia Penitenziaria a Terni, festeggiato da chi compone questo corpo e da tutti quelli che vi lavorano tutti i giorni, con professionalità e senso del dovere affrontando le difficoltà quotidiane che la realtà impone. 
Nel cortile del carcere di vocabolo Sabbione, alla presenza delle autorità e dei rappresentanti dell'amministrazione penitenziaria, il Direttore Chiara Pellegrini, Il Provveditore del Prap Umbria/Toscana Antonio Fullone e il Comandante Fabio Gallo, hanno celebrato la festa del personale. Unanime il pensiero, oggi è più difficile fare sicurezza e trattamento rispetto a ieri, ma raccogliamo con entusiasmo questa sfida.
Nell'istituto ternano, dati del 30 aprile scorso, sono presenti 440 detenuti di cui 27 sottoposti a 41bis e 211 appartenenti alla criminalità organizzata di tipo mafioso con ruolo di capi, promotori, dirigenti, organizzatori e finanziatori.


Tra gli eventi critici registrati all'interno del carcere 49 sono stati atti di aggressione tra detenuti, 104 gesti di autolesionismo, 12 tentati suicidi, 87 manifestazioni di protesta collettiva, cinque aggressioni fisiche al personale di polizia penitenziaria e sette di oltraggio e resistenza.



"Oggi è stato un giorno di unione e di spensieratezza per ricaricare le energie e affrontare i giorni successivi  nel miglior modo possibile".






mercoledì 23 maggio 2018


Domenica 21 maggio tre atleti dell'asd "Quelli che lo sport Piediluco" sezione bicicletta si sono dati battaglia alla Granfondo dell'Aquila. 
Poco più di cinquecento partenti alla partenza per una distanza di 121 chilometri e 1650 metri di dislivello, i portacolori lacustri hanno ben figurato con Cristiano Marzi che ha strappato la 37^ posizione assoluta con un 3° podio di categoria, a seguire David Giovenali 51° assoluto e Antonio Angelini, 160° assoluto. 

Cristiano Marzi-contattato a fine gara, si dichiara soddisfatto della gara e del suo tempo, un percorso molto duro e nello stesso tempo veloce, ottima l'organizzazione della manifestazione.

Cristiano raggiunge per la prima volta un podio di categoria in una gara di cosi' rilievo e ci tiene a ringraziare il crossfit terni, fondamentale per la preparazione di forza e resistenza nella fase invernale e tutta la famiglia a cui sottrae per gli allenamenti molto del suo tempo libero.

Cristiano-conclude- la soddisfazione personale per il risultato ripaga tutti gli sforzi profusi.



martedì 22 maggio 2018

La redazione di Ternipolemica.it ha inviato 6 domande, sui temi "caldi" riguardarti la città, agli otto  candidati Sindaco che si sfideranno il 10 giugno. 
Il primo candidato a rispondere è Piergiorgio Bonomi lista CasaPound. 


1) In una città commissariata quali saranno le sue priorità d'intervento?

Fermo restando che il commissariamento non potrà diventare un alibi per lasciare la città nello stato in cui è, la prima direttrice di intervento sarà proprio in chiave di contrasto al degrado ed alla criminalità.
Investire in sicurezza significa potenziare i pattugliamenti delle forze di polizia, realizzare un sistema integrato di videosorveglianza per il centro storico, rivedere gli orari di apertura della Ztl, soprattutto negli orari notturni, emettere un'ordinanza che vieti l'accattonaggio molesto: una città sicura è anche una città idonea per chi vuole venire ad aprire un'attività o trasferirsi qui per venire a viverci.
Un intervento che non avrebbe costi rilevanti è quello di puntare sul brand di San Valentino: un Santo così importante e celebrato in tutto il mondo anche in nazioni non cattoliche dimostra che è un elemento di attrazione unico. 
Nel 2003 il vescovo Paglia donò delle reliquie al Patriarca di Russia Alessio II, nel 2013 il sindaco Di Girolamo fu invitato a Kobe per l'inaugurazione di una piazza dedicata a San Valentino. 
Coordinando strutture turistiche ed operatori del settore, magari attivi su internet, si potrebbero realizzare pacchetti viaggio rivolti ad un turismo di natura religioso per i cittadini russi, ed un turismo di natura più tradizionale per l'Oriente.
Dobbiamo entrare nell'ottica che San Valentino dura dodici mesi l'anno e non uno, quindi realizzare eventi culturali aventi come tema l'amore, per esempio mostre fotografiche o festival del cinema o concerti musicali.

2) Quali sono in breve i progetti e le proposte immediate per il rilancio del settore terziario da parte del candidato sindaco Bonomi nella città di Terni?

Riapertura della Ztl: il centro storico è sulla via dell'estinzione grazie a due decenni di politiche fallimentari per il commercio. Agevolazioni per le piccole e medie aziende che aprono in città (sgravi fiscali sulle tasse locali), non disperdere a livello clientelare i numerosi e cospicui finanziamenti che giungono e giungeranno a Terni per l'area di crisi complessa. Realizzare un tavolo tecnico con le varie associazioni di categoria (commercio ed artigianato) nell'ottica di lavorare insieme per il futuro della città.

3) L'infiltrazione criminale nella nostra città, frutto di scelte sbagliate a livello centrale, (vd. Carcere, 41 bis, As e relativo spostamento delle famiglie in loco) hanno minato il nostro tessuto occupazionale, già provato dalla crisi, e hanno creato un sistema clientelare malavitoso relativo anche alla gestione dei bandi di aggiudicazione gare. Che cosa ne pensa e quale  potrebbe essere la “terapia" per arginare il malcostume generalizzato della insicurezza percepita?

Meritocrazia ed  appalti trasparenti, in nessun modo deve andare più sprecato un solo centesimo pubblico, i soldi pubblici sono sacri. Purtroppo l'insicurezza percepita è frutto di anni di eventi criminosi  importanti (es. omicidio Raggi) e di un clima di pericolosità di alcune zone della città (piazza Solferino, Via Carrara, Parco Ciaurro) diventate supermarket a cielo aperto della droga 24 ore su 24. Le nostre misure proposte in risposta alla prima domanda aiuteranno a ristabilire un atmosfera di maggior tranquillità tra i cittadini.

4) Mobilità alternativa, piste ciclabili e varchi elettronici come bisognerebbe intervenire per diminuire l'utilizzo delle auto?

Vista la conformazione morfologica della città, Terni va potenziata dal punto di vista delle piste ciclabili. Il vecchio progetto delle bici elettriche condivise, progetto senza alcuna logica e visione nel futuro, è miseramente fallito. Ovviamente l'utilizzo della mobilità alternativa andrebbe incentivata, magari con piccoli sgravi fiscali a favore di chi aderisce ai vari progetti green; per esempio si potrebbe concedere sconti sui biglietti dell'autobus per gli anziani o realizzare un giorno di tariffa gratuita per tutti i cittadini. 
Logicamente siamo per l'utilizzo di autobus più piccoli, dotati di motore elettrico o comunque a basso impatto ambientale; questo garantirebbe anche un numero di corse superiori, ed il tutto potrebbe essere gestito tramite un app su cui i cittadini verrebbero informati in tempo reale di ritardi o tempo mancante per l'arrivo del mezzo.

5) Fondi comunitari e smart city, cosa ne pensa il candidato Bonomi?

La smart city, nella visione di una città proiettata nel futuro rappresenta una grande opportunità di sviluppo economico e di miglioramento della qualità di vita dei cittadini. Logicamente, la trasformazione di Terni in smart city è ancora prematura (manca la copertura wi-fi per esempio): prima realizziamo la city, poi la smart city.
Per migliorare l'utilizzo dei fondi comunitari proponiamo di realizzare un ufficio comunale che studi i bandi e valuti l'opportunità di parteciparvi con progetti seri, credibili e realizzabili. Non accetterò che venga buttato via un solo centesimo di questi soldi in progetti dissennati, quindi trasparenza e meritocrazia come metodo fondante di approccio; troppo spesso logiche clientelari hanno vanificato buone idee e buttato via opportunità uniche.

6) Come rivitalizzare il centro cittadino?  E' in agenda la modifica dell'ordinanza anti-rumore/movida?

Riaprire la ztl di notte è il primo sensato provvedimento da prendere, altrimenti il centro si trasforma in un ghetto e diventa zona franca per gli spacciatori. Per ravvivare il centro storico andrebbero studiate iniziative culturali, tipo eventi musicali, spettacoli, eventi pubblici che coinvolgano tutta la cittadinanza, magari utilizzando spazi comunali spesso inutilizzati, come Palazzo Primavera. L'ordinanza anti-movida non è completamente da cancellare, ma e' rivedibile in alcuni punti, soprattutto nell'aspetto degli orari. In ogni caso tale ordinanza va discussa con gli addetti ai lavori, altrimenti si rischia di agire nel totale disinteresse di imprenditori coraggiosi che, già vessati da un numero infinito di tasse e balzelli locali, rischiano di chiudere la loro attività o subire, come è accaduto recentemente, multe salatissime.

Ringraziamo il candidato Piergiorgio Bonomi.

domenica 20 maggio 2018

Andrea Rosati, il candidato sindaco della lista civica Prima Terni ha rivolto un appello a tutti i mezzi di comunicazione affinché si organizzi un incontro dibattito fra tutti i candidati sindaci protagonisti dell'attuale tornata elettorale.
Andrea Rosati lo ritiene fondamentale per i cittadini, un dibattito per maturare un'opinione consapevole per la scelta del futuro cittadino.
Nell'era di internet e dei social, invasi da migliaia di volantitni elettorali e di slogan, la politica rischia di non offrire agli elettori un pacato e sereno momento di confronto sulle idee, le proposte e la qualità dei progetti da scegliere.
Il dibattito dovrà essere condotto da un soggetto sopra le parti, fra tutti i candidati sindaci.

La lista civica Prima Terni invita tutti i candidati sindaci a sostenere questo appello nella convinzione che nessuno vorrà sfuggire al confronto con gli altri e che alla strategia e alla tattica elettorale vada anteposto il bene dei cittadini e della città.





Il coordinatore comunale di FdI, Marco C. Cecconi, commenta la riconferma di Daniele Francescangeli a capo della segreteria provinciale metalmeccanici Ugl di venerdi 18 maggio.
"L'Ugl è garanzia di pluralismo, l'impegno tenace di un sindacalista che non si è mai risparmiato nella tutela e valorizzazione dei presidi produttivi e occupazionali del nostro territorio, è l'esempio a cui la politica si dovrebbe ispirare.
FdI intende ricollocare Ast nell'agenda delle politiche industriali italiane, meno parole e più fatti, le istituzioni ternane dovranno fare di più".





sabato 19 maggio 2018

Photo Credits: Gianluca Vannicelli
La stagione più nera degli ultimi vent'anni si è chiusa, nuova sconfitta contro l'Avellino e Bandecchi a fine gara si è recato sotto la curva Nord e poi sotto la Est per rincuorare i tifosi.
Non è la prima volta che il Patron assume iniziative del genere, che in un momento cosi' delicato hanno solo dell'incredibile. Il Patron si è scusato con la tifoseria a più riprese, per ora non bastano i proclami di ritorno immediato nei cadetti ma si aspettano più che le parole i fatti.
La sua autocritica è encomiabile ma "i panni sporchi si lavano a casa e nel suo entourage il principale responsabile dovrebbe pagare o perlomeno ammettere che la responsabilità è personale.
Aspettiamo quanto meno le scuse".

giovedì 17 maggio 2018


Questo pomeriggio Stefano Fatale ha inaugurato il comitato elettorale a p.zza Dell'Olmo mentre Lucia Dominici alla ludoteca Bim Bum Bam ha incontrato le famiglie per un pomeriggio a tema sull'infanzia e sulla scuola. 
Il candidato sindaco Latini presente all'apertura del comitato e il deputato Raffaele Nevi a fianco di entrambi i candidati forzisti.









di Gigi Manini

Per l'ultima giornata della stagione 2017-2018 del campionato di serie B arriva al Liberati, contro una Ternana ormai tristemente e matematicamente retrocessa, l'Avellino di mister Foscarini, al quale necessita invece una vittoria, perché impegnato nella lotta per evitare i play out. 

La società del presidente Taccone aveva confermato all'inizio del campionato sulla panchina bianco verde Walter Novellino, esperto allenatore,  ex tecnico tra le altre di Perugia, Sampdoria, Torino, Venezia, Piacenza e Modena, con ben 650 panchine tra serie A e serie B, il quale aveva salvato la squadra irpina la scorsa stagione, subentrando all'ex tecnico rossoverde Toscano, ma dopo una serie di risultati altalenanti ed un Avellino in piena zona play out, il 3 aprile lo ha sostituito con Claudio Foscarini, ex tecnico per ben 10 stagioni in Serie C ed in serie B a Cittadella, dove era divenuto una vera e propria istituzione, poi a Vercelli nel 2015-2016 ed a Livorno nel 2016-2017, allenatore anch'esso molto esperto, che in carriera ha quasi sempre adottato il 4-4-2, ma che ad Avellino ha finora dimostrato di saper essere molto elastico e di poter schierare la sua squadra con diversi moduli, mantenendo come unico punto fermo ed intoccabile la difesa a quattro. 

A Terni ipotizziamo che possa essere scelto il modulo 4-3-3, con un centravanti e 2 attaccanti esterni che possono anche divenire trequartisti e trasformare quindi il modulo in un 4-3-2-1. 
In porta dovrebbe giocare il rumeno Radu, giovane  classe 97' di proprietà dell'Inter, nel cui settore giovanile e' cresciuto, giunto nel mercato estivo in prestito ad Avellino, nazionale under 21 del suo paese, portiere molto agile e reattivo tra i pali, spesso pero' discontinuo ed altalenante nel rendimento, protagonista, se in forma, di grandi partite oppure, se in giornata negativa, di prestazioni deludenti. 
In difesa i due esterni dovrebbero essere a destra Laverone, al rientro dopo il turno di squalifica scontato contro lo Spezia,  ex Sassuolo e Vicenza, arrivato ad Avellino a gennaio 2017 dalla Salernitana, terzino molto veloce e dinamico, inesauribile sulla fascia, in grado di giocare sia a destra che a sinistra, molto bravo anche nella meta' campo avversaria, soprattutto nel fornire assist e cross per gli attaccanti, ed a sinistra Falasco, anche lui arrivato in prestito in estate in maglia biancoverde, di proprietà della Roma, l'anno scorso sempre in prestito a Cesena, terzino di piede mancino, dotato di grande corsa e resistenza, capace di coprire tutta la fascia, sia in fase offensiva che in fase difensiva. 

I due posti da centrale se li giocheranno il belga di origini congolesi Ngawa, acquistato in estate dall'Avellino, proveniente dai belgi del Lovanio, difensore molto forte fisicamente, ma anche rapido, scattante ed attento in marcatura, versatile e capace di saper giocare in tutti i ruoli della difesa, il croato Kresic, giovane difensore classe 96', molto alto e fortissimo nel gioco aereo, più vulnerabile palla a terra, arrivato in estate ad Avellino in prestito dall'Atalanta, e Migliorini, ex Juve Stabia, alla seconda stagione ad Avellino, difensore anche lui molto alto e forte fisicamente,  quasi insuperabile nel gioco aereo, molto deciso negli interventi, arcigno e duro in marcatura, dotato di grande cattiveria agonistica. 

A centrocampo i tre potrebbero essere l'ex rossoverde Gavazzi, alla terza stagione ad Avellino, ex anche di Vicenza e Sampdoria, a Terni per due stagioni nel 2013-2014 e nel 2014-2015, apprezzato dai tifosi rossoverdi per l'ottimo rendimento ed il suo  attaccamento alla maglia, centrocampista esterno dotato di grande corsa e dinamismo, bravo in copertura e pericoloso negli inserimenti offensivi, temibile anche da fuori area per il suo tiro potente, fermo per molti mesi per un grave infortunio al ginocchio, tornato disponibile e titolare solo da gennaio di quest'anno, Di Tacchio, ex Entella e Pisa, acquistato nel mercato estivo dall'Avellino proprio dal Pisa, centrocampista di piede mancino molto forte fisicamente, grande combattente ed agonista, duro e deciso nei contrasti, molto bravo soprattutto in fase di interdizione, ed il capitano D'Angelo, un'intera carriera ad Avellino, con più di 250 presenze in maglia biancoverde, centrocampista classe 85' brevilineo e gran combattente, giocatore dotato di grande carisma e personalità in campo, vero e proprio trascinatore oltre che capitano della squadra, che sa adattarsi e sacrificarsi  in tutti i ruoli del centrocampo, bravo in interdizione, nella costruzione della manovra ed anche in zona gol, anche se non e' escluso l'impiego del giovane belga classe 97' Wilmots, figlio d'arte di Marc Wilmots, ex glorioso calciatore e commissario tecnico della nazionale belga, arrivato a gennaio ad Avellino, il quale ha già avuto modo di mettersi in gran luce in questi mesi in maglia biancoverde per le sue doti tecniche e dinamiche, mentre dovrebbero partire nella migliore della ipotesi dalla panchina, perchè reduci da infortunio, Moretti, ex Catania, Vicenza e Latina, alla seconda stagione ad Avellino, centrocampista molto forte fisicamente ed anche tatticamente, dotato di grande grinta, spesso discontinuo pero' nel rendimento, e l'albanese Vajushi, ex Vllaznia in Albania , Liteks Lovec in Bulgaria, e Pro Vercelli in Italia, arrivato in estate in prestito ad Avellino proprio dalla Pro Vercelli, centrocampista talentuoso, un po' leggerino ma molto tecnico ed abile nel dribbling. 

In avanti i due esterni dovrebbero essere Molina, prodotto del settore giovanile dell'Atalanta, società tuttora proprietaria del suo cartellino, al secondo anno consecutivo in prestito ad Avellino, dopo essere stato sempre in prestito a Cesena ed a Perugia, esterno dotato di grande corsa e velocità, molto abile soprattutto negli assist per i compagni, ed il belga-marocchino Bidaoui, ex Lierse in Belgio e Parma e Crotone in Italia, alla seconda stagione ad Avellino, esterno che può giocare sia a destra che a sinistra, dotato di grande tecnica individuale e di ottimo fiuto del gol, e di facilita' a calciare in porta con tutti e due i piedi, molto bravo nel saltare l'uomo e nel servire assist per i compagni, spesso pero' anche lui altalenante nel rendimento e fumoso ed evanescente nelle giocate.

Il centravanti dovrebbe essere senza alcun dubbio Castaldo, esperto attaccante classe 82' ex Juve Stabia e Benevento, ormai alla sesta stagione all' Avellino, di cui è vice capitano, una carriera ricca di gol, quasi 150 tra serie C e serie B, di cui 64 con la maglia dell'Avellino, miglior marcatore nella storia del club, anche lui bandiera e trascinatore dei " lupi" irpini, e protagonista anche in questa stagione dell'ennesima eventuale salvezza dei biancoverdi con tra l'altro 12 reti, prima punta forte fisicamente e capace di svariare su tutto il fronte dell'attacco, molto forte di testa ed in acrobazia, ed anche opportunista e rapinatore in area di rigore, bravo anche a giocare per i compagni, a fare reparto da solo ed a proteggere la palla per far salire in avanti la sua squadra. 

Dovrebbe partire dalla panchina Matteo Ardemagni, cresciuto nel florido settore giovanile del Milan, 300 presenze in serie B con le maglie, tra le altre, di Cittadella, Atalanta, Modena e Perugia, alla seconda stagione in maglia biancoverde, centravanti molto forte fisicamente ed anche dotato tecnicamente, bravo a calciare in porta con tutti e due i piedi e con un grande fiuto della rete, quasi 100 gol in carriera in serie B, temibile di testa ed in acrobazia, poco amato a Terni, soprattutto per i suoi trascorsi con la maglia del Perugia e per alcuni suoi atteggiamenti polemici in occasione di derby Ternana-Perugia. 

Dovrebbero  partire dalla panchina anche Morosini, prodotto del settore giovanile del Brescia, con la cui maglia ha giocato diverse stagioni in serie B, dall'anno scorso di proprietà del Genoa, che lo ha prestato nel mercato estivo all'Avellino, trequartista dai piedi buoni e dalla tecnica sopraffina, bravo sia nel fornire assist per i compagni che negli inserimenti in area di rigore per arrivare alla conclusione, anche lui non sempre continuo nel rendimento, ma capace, se in giornata, di giocate di alta scuola e di grande classe, anche se quest'anno ad Avellino, anche per un infortunio al ginocchio che lo ha tenuto lontano dai campi da gioco per diversi mesi, e' stato raramente in grado di fare la differenza, e lo spagnolo Asencio, giovanissimo classe 98' arrivato anche lui in estate in prestito dal Genoa, attaccante ancora acerbo ma dotato di ottimi mezzi fisici e soprattutto tecnici e di un grande senso del gol, molto forte di testa e bravo a svariare su tutto il fronte dell'attacco, in gol all'andata contro i rossoverdi. 

L'arbitro sarà Francesco Forneau della sezione di Roma1.

mercoledì 16 maggio 2018


Una lista civica che non appoggia nessuna forza politica, piena di persone con entusiasmo e desiderio di metterci la faccia per contribuire alla rinascita della città.
Sono le prime parole di Andrea Rosati il candidato sindaco di "Prima Terni".
“Il programma -dichiara- Rosati si basa su un modello di sviluppo eco-sostenibile ad alta tecnologia e di valorizzazione delle proprie radici storico-industriali, culturali e naturalistiche”.
Sicurezza sul lavoro e sviluppo economico; scuola e Università; decoro urbano e verde; salute e  sanità; mobilità; turismo; cultura senza dimenticare la riapertura del teatro Verdi, della fontana di piazza Tacito e il recupero dell'ex Cmm. Le risorse secondo Rosati dovranno arrivare dai fondi d'investimento europei e internazionali, la crisi della città apre scenari e possibilità mai percorse prima.


"Amore per la città conclude Rosati è il nostro compito e soprattuto quella volontà che si traduce nel ripartire non sottovalutando nulla".


“Terni Civica” è la lista promossa da Michele Rossi e Giovanni Ceccotti, i federatori di un percorso tra associazioni, comitati e cittadini che sostiene il candidato sindaco del centro-destra Leonardo Latini.
L’impegno di “Terni Civica” spiegano - i promotori - è finalizzato esclusivamente alla rinascita della città, al riconoscimento della sua identità mirata a creare progetti concreti e realizzabili nel breve e medio termine. L’obiettivo comune è di ridare alla comunità tutta la speranza in un futuro migliore e costruire nuovi percorsi di sviluppo, siamo uniti e diversi, commentano, e per questo convinti attraverso accurate valutazioni che ognuno di noi potrà dare il giusto contributo per far rinascere la città.
Inclusione e aggregazione per gestire la fase del cambiamento, ascoltando e supportando tutte le istanze e le proposte civicheIl comune di Terni necessita una nuova forma di gestione e di discontinuità con le logiche del passato.

Il capogruppo in Regione Umbria, Emanuele Fiorini, è capolista nella Lega Terni alle elezioni del 10 giugno. "Con la stessa determinazione ed entusiasmo che mi hanno spinto a candidarmi alle ultime elezioni regionali per la Lega, ho deciso di presentarmi come capolista alle prossime amministrative a Terni che vedranno Leonardo Latini candidato a sindaco”.
A dare l’annuncio è lo stesso capogruppo in Regione Umbria della Lega, Emanuele Fiorini: “Abbiamo scelto di candidare a sindaco un volto nuovo, pulito, lontano da tutti quegli intrighi di palazzo che hanno caratterizzato la politica locale negli ultimi venti anni – spiega Fiorini – Mi candido per dare un contributo fattivo in termini di idee, forze e di esperienza accumulata in questi anni di lavoro nell’Assemblea Legislativa regionale. Grazie al lavoro di tutti noi, oggi abbiamo una Lega a Terni a massimi storici, una sede cittadina, una struttura organizzata e capillare sul territorio. Molto lavoro è stato fatto, tanto altro ancora c’è da fare.
La città di Terni sta vivendo uno dei suoi periodi più bui – prosegue Fiorini – il Comune è commissariato, la sicurezza è un problema quotidiano, l’economia locale è al collasso, la disoccupazione giovanile è alle stelle, il decoro urbano è a livelli mai visti. A tutto ciò c’è da aggiungere che l’immigrazione e la criminalità sono senza controllo e che le forze dell’ordine chiedono da tempo un sostegno concreto al loro agire quotidiano. Gli ultimi venti anni di mal governo di centrosinistra hanno lasciato sul terreno solo macerie, buche, sporcizia, degrado e opere incompiute. Noi non vogliamo tutto questo, io non voglio questo. Voi volete tutto questo? Noi siamo convinti di no. Saremo nei mercati a distribuire volantini, al gazebo a parlare con le persone, nelle frazioni e al centro, con gli operai e gli imprenditori. La Lega non siederà mai al
tavolo con chi ha distrutto la città. Con Leonardo Latini sindaco una Terni migliore è possibile. Crediamoci insieme”.



Venerdi' 18 maggio al Rendez Vous, i candidati Rita Pandori e Maurizio Cecconelli FdI incontreranno l'ex Ministro Guidi insieme al Senatore Zaffini, al consigliere regionale Squarta e al candidato sindaco del centrodestra Leonardo Latini.


Dopo il rovinoso incendio che ha costretto i dipendenti dell'Inps di Terni a spostarsi in più sedi nella città, dislocate tra via Mancini e zona Fiori, la Direzione Generale dell'Inps ha deciso di affittare provvisoriamente una porzione dello stabile in via Bramante (3000 mq per il personale e 1000 mq per gli archivi) e ovviare ai numerosi disagi sopportati da tutti gli utenti.
Il trasferimento avverrà dal 1/7/2018 salvo complicazioni mentre per l’attivazione dell'originaria sede sono in corso tre gare per la bonifica dell’ambiente, per la sostituzione impianto riscaldamento e condizionamento e per l'adeguamento della Sede per la normativa antincendio. Solo per quest’ultima gara è prevista una spesa di 1.500.000,00 Euro.
Il rientro nella vecchia Sede è previsto tra circa due anni.





Sicuritalia è una delle leader nel mercato italiano della Sicurezza, per dimensione, tasso di sviluppo e solidità economico-finanziaria. 
Sicuritalia opera a stretto contatto con i maggiori interlocutori dei settori Industriale, Bancario , Commerciale e Pubblico, offrendo una gamma di servizi integrati per la Sicurezza ed il Soft Facility Management. Le sue radici risalgono al 1956, anno in cui fu fondata la prima azienda del gruppo. Sicuritalia intende garantire ad organizzazioni e privati tutti i servizi e le tecnologie che rispondono al naturale bisogno di sicurezza, combinato con l'ottimale fruizione degli spazi occupati. Tutte le aziende del gruppo Sicuritalia sono certificate ISO 9001:2008.
La Sicuritalia mette a disposizione assunzioni per guardie giurate anche nella nostra provincia con la possibilità di rientro in sede a breve termine.
Sicuritalia intende reperire personale GPG disposto a trasferirsi a Milano, Lecco e Como, l'offerta è valida per inoccupati, disoccupati ed ex dipendenti di altre società di vigilanza con titoli validi.
Chiunque fosse interessato può contattare direttamente l'Ufficio Servizi di Roma o la sede di Como.

info@sicuritalia.it

ranktrackr.net