LA TUA POLEMICA NEL BLOG?

Prenota il tuo spazio qui. INFO

giovedì 22 giugno 2017





Il futuro Presidente Ranucci si è presentato alla città, idee chiare e progetti senza proclami.
Garden gremito con addetti ai lavori e tantissimi tifosi rossoverdi. 

Superati i tecnicismi giuridici, la Ternana diventerà proprietà dell'Unicusano, il calcio è una cassa di risonanza e insieme al prestigio della Ternana vogliamo raggiungere i più grandi risultati sportivi e professionali.



"Noi siamo i contadini del fare"- precisa Ranucci e crediamo in quello che facciamo, presenza e partecipazione come nelle nostre filiali in Italia e in Europa.

Il patron Bandecchi quando è in Italia è sempre l'ultimo a lasciare il lavoro e cosi' sarà anche per il bene della Ternana.
Il primo step da raggiungere era il versamento della fideiussione e proprio stamattina abbiamo ottemperato ai nostri obblighi federali.

Questa piazza è stata scelta per la passionalità dei tifosi e speriamo che insieme torneremo a fare grande la Ternana e a riempire tutti i sabati lo stadio.
Obiettivo dalla prima gara stagionale è raggiungere i playoff, un passo alla volta non parliamo subito di serie A.

Siamo qui per vincere- prosegue Ranucci- e crescere con la ricerca scientifica, saremo anche quest'anno partner del Corriere dello Sport dove una pagina sarà dedicata interamente ad Unicusano Ternana. Il nostro marchio verrà accostato a Ternana se la Federazione ce lo consentirà, come credo che le regole del Noif lo consentano, altrimenti ci atterremo alle disposizioni vigenti.

Da Fondi arriveranno alcuni elementi per creare un'ossatura e un gruppo che sarà guidato da Sandro Pochesci insieme al Ds Luca Evangelisti, la squadra come da nostra volontà sarà caratterizzata da giocatori tutti italiani.

Per me tornare a Terni è come una rivincita, trentotto anni fa dovevo arrivare come calciatore ma un infortunio estivo cancellò la possibilità, ora arrivo a Terni nuovamente infortunato ma con l'onere di fare grande una società gloriosa come quella di Terni.

Io sono romanista, ma la mia fede da oggi è solamente rossoverde. Il raduno presumibilmente sarà dal 10 luglio a Norcia, dove dall'anno scorso con i nostri ingegneri stiamo partecipando alla ricostruzione post-terremoto.



La Ternana avrà un pullman sponsorizzato, come ovviamente le maglie e a breve verrà ufficializzato l'organigramma. 

Se sarà il caso di intervenire, per migliorare le strutture sia della società che degli impianti saremo pronti.
Su Ternanello conclude Ranucci non mi posso esprimere non conoscendo la situazione e con le istituzioni ancora non ci siamo incontrati.

Il rapporto con la Ternana Femminile proseguirà, abbiamo già parlato con il Presidente Basile.







martedì 20 giugno 2017



La Festa della Musica è un evento europeo che si celebra ogni anno il 21 giugno, in coincidenza con il solstizio d'estate. 
Il referente del progetto per l'Italia è il Ministero dei Beni Culturali che lo sostiene con un portale di divulgazione delle iniziative intraprese dovunque in Italia e con l'accreditamento dei soggetti che le propongono. 
Entro il finanziamento della serie dei concerti da parte della Fondazione Carit, e in collaborazione con PagineSì, il Briccialdi ha deciso di investire nell'organizzazione della Festa della Musica per la Città di Terni. 
La serata d'estate chiuderà la serie dei "Concerti in Città" del 2017, seguita complessivamente da circa 2000 presenze. 
L'appuntamento è per mercoledì 21 giugno, tra Piazza del Popolo e Piazza Solferino, dalle 18 a mezzanotte, con 5 concerti consecutivi che si terranno nelle due piazze e all'interno del PalaSì. "Fuori programma" ci sarà musica itinerante. 
La chiostrina della Biblioteca – raccordo tra le piazze e www.festadellamusica.it dotata di pianoforte – è un punto di esibizione aperto a chiunque voglia contribuire con la 'propria' musica. 
Gli ospiti troveranno tre infopoint nei principali punti di accesso alle piazze, dove potranno ritirare il programma, informazioni sui punti ristoro convenzionati con la manifestazione, documentazione sul Briccialdi. 
Negli stessi infopoint sarà possibile lasciare un contributo a sostegno dell'Istituto e ritirare un gadget. 

La piazza ospiterà anche un punto di informazione sulla Associazione "Amici del Briccialdi" di prossima costituzione. Il Presidente e il Direttore saranno costantemente presenti per incontrare chiunque lo voglia, per rispondere a curiosità e dubbi, per recepire pareri e suggerimenti. 
I concerti – come da programma allegato – vedranno esibirsi in successione: il gruppo di ottoni, la saxorchestra, l'orchestra d'archi, il Flamenco ensemble e la Big Band del Briccialdi.

sabato 17 giugno 2017





La Domus Gratiae è un centro di riabilitazione intensiva, è stata la prima struttura ad essere attivata nella Provincia di Terni e rappresenta per la città una risposta specializzata alle tante domande di assistenza. 
L'UslUmbria2 presenta la struttura come un centro di eccellenza per quanto riguarda l'unità di riabilitazione residenziale.

In questa struttura, l'attività di riabilitazione si suddivide in riabilitazione intensiva, ambulatoriale, estensiva e nella fornitura di prescrizioni per protesi, ortesi ed ausili.

La struttura si occupa di persone in condizione post-acuta e di persone con malattie neurologiche, l'accesso è conseguente ad un pre/post ricovero ospedaliero.

Un paziente appena dimesso ci ha fatto conoscere una realtà veramente diversa da quella che tutti immaginavamo.


Nella struttura riabilitativa dell'UslUmbria2, alcuni anni fa è stato ristrutturato il secondo piano e di recente hanno iniziato a rendere più confortevole il secondo. 
Il terzo piano è dimenticato dalle istituzioni e solo dieci giorni fa, nella primavera più calda degli ultimi settant'anni sono attivi i condizionatori.



Il terzo piano versa in condizioni a dir poco vergognose, la struttura di riabilitazione non è di proprietà dell'UslUmbria2 ma è in affitto dalla Cidat, e solamente grazie alla professionalità delle fisioterapiste e logopediste è garantito il normale svolgimento delle prestazioni sanitarie.

Se tutti gli operatori lavorano, i lettini a disposizione non sono sufficienti.

I bagni sono al limite della praticabilità, con sanitari divelti e condizioni igieniche precarie. 
Gli spogliatoi degli operatori sono off-limits, violando palesemente la legge sulla sicurezza nei posti di lavoro.



Struttura carente sotto tutti i punti di vista partendo dal materiale, dal posizionamento degli spazi insufficienti per le prestazioni ai pazienti, fino all'ordine di smaltimento del materiale e alla mancanza di igiene.

Gli operatori, ci racconta il paziente, il più delle volte si sono procurati il materiale personalmente, dai test, ai pesi e fino alle palle per gli esercizi psicomotori. La loro gentilezza nelle condizioni in cui lavorano, è quasi incomprensibile.

I pannelli, come dimostrano le immagini, gli sono caduti in testa. Per fortuna nessun danno al personale e agli ospiti. 
E i controlli del responsabile della sicurezza dell'UslUmbria2? E le Rls?

Oltre alla caduta dei pannelli, perdite di acqua dalle tubature

Alla criticità gli operatori hanno rimediato predisponendo un secchio nel corridoio, per evitare cadute rovinose a tutti i presenti.  

Nel caso di calamità naturali o altri eventi imprevedibili, le uscite di sicurezza hanno solo scale ripide esterne non consentendo la via di fuga a tutti quei soggetti con problemi di deambulazione.



La professionalità nel servizio è senza dubbio l'unico aspetto positivo per un struttura pubblica da rinnovare immediatamente.




La gara si è disputata il 10 giugno su distanze olimpiche (1,5 km nuoto-40 bici-10 corsa), per il Piediluco triathlon era presente Silvano Diamanti che ha chiuso la gara in 3ore e 8 minuti, raggiungendo la 168° posizione di categoria.

Al  traguardo sono giunti 1354 atleti, percorso avvincente e ottima organizzazione precisa- l'atleta Diamanti.

Nelle acque di Capodimonte, l'11 giugno, su distanze sprint, quattro atleti del Piediluco triathlon hanno preso parte alla gara. 
300 partenti, la migliore prestazione lacustre è stata quella di Andrea Becherini in 1ora e 11 min che gli valgono la 77° posizione assoluta e 12° di categoria.



In graduatoria a seguire Daniele Filabbi, Mirko Rossi e Marco Alessandrini. 
Lo staff dell'associazione "Quelli che lo sport Piediluco" esprime grande soddisfazione sia per i risultati che come gruppo.

giovedì 15 giugno 2017

Dal 17 giugno verrano proposti nove giorni di spettacoli, mostre, concerti e convegni per celebrare l'importanza della ricorrenza del Circolo dei lavoratori della Terni.
Una storia di sport, cultura, intrattenimento, turismo e attività ricreativa in via Muratori.
Ottomila soci e tanti cittadini ternani affezionati al Clt sono pronti a festeggiare un Circolo efficiente e sempre in grado di rinnovarsi.
Non mancheranno i ricordi degli anni passati grazie ad una mostra fotografica che verrà allestita all'interno della biblioteca, e grazie alle foto fornite anche da semplici cittadini, verrà testimoniata l'importanza sociale del Circolo in città. 
Dal 17 fino al 25 giugno sarà attivato il servizio ristorazione "La Terrazza" presso il parco e la piscina.

IL PROGRAMMA
SABATO 17 Giugno
ore 18
- Inaugurazione della mostra fotografica “CLT: un racconto per immagini” allestita presso la biblioteca del Circolo
Ore 21:15
- Concerto SUONI BAND, un viaggio musicale attraverso la musica italiana più apprezzata dagli anni '70 in poi tramite i grandi successi di Battisti, Baglioni, Venditti, PFM…

DOMENICA 18 GIUGNO
Ore 18:00
- Eventi e dimostrazioni a cura delle sezioni della Polisportiva CLT
Ore 21:15 
- Spettacolo a cura del mentalist Aldo Aldini: interagendo con il pubblico presente, il mentalist mostrerà la sua capacità di fare previsioni, indovinare pensieri, scelte e azioni

LUNEDÌ 19 GIUGNO
Ore 18:00
- “La biblioteca partecipata. Il CLT e l’opera degli architetti Tullia e Cesare de' Seta”. 
Conferenza dell'architetto Michele Giorgini
Ore 21:15 
- Concerto della BRICCIALDI BIG BAND: gli allievi dell'Istituto Briccialdi presentano il loro repertorio che spazia dal jazz al latin, dal funky al fusion. Direttore Emiliano Rodriguez

MARTEDÌ 20 GIUGNO
Ore 18:00
- Eventi e dimostrazioni a cura delle sezioni della Polisportiva  CLT
Soci Storici: le Organizzazioni sindacali premiano la socia e il socio con più anzianità di iscrizione
Ore 19:00
- Barman Freestyler presso il ristorante “La Terrazza al CLT”. Esibizione di un professionista del settore accompagnato dalla musica, in cocktail acrobatici: il bancone del bar come un palcoscenico
Ore 20:00
- Finali e premiazioni del torneo di calcio a 5 amatoriale “Memorial Maurizio Gasperoni”

MERCOLEDÌ 21 GIUGNO
Ore 18:00
- Torneo di calcio a 5 tra le società del comprensorio dedicato ai bambini tra i 6 e gli 8 anni
Ore 19:00
- Gonfiabili e animazioni per bambini
Ore 20:00
- Spettacolo a cura dell'associazione di volontariato 
“I PAGLIACCI”: sorrisi, magia, sketch e giochi per i più piccoli
Dalle ore 21:00
- Pianobar con Marco Rea presso la piscina del CLT

GIOVEDÌ 22 GIUGNO
Ore 18:00
- HALL OF FAME ATLETI AZZURRI D'ITALIA
Inaugurazione della Hall of Fame a cura del CLT, del CONI Umbria e dell'Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d'Italia, dedicata agli atleti ternani che nella loro carriera hanno disputato almeno un'Olimpiade
Ore 21:15 
- Festival del Circo: esibizioni di acrobatica aerea accompagnate da danza acrobatica a terra e spettacoli con il fuoco

VENERDÌ 23 GIUGNO
Ore 18:00
- Eventi e dimostrazioni a cura delle sezioni della Polisportiva CLT
Dalle ore 21:00
- Pianobar con Marco Rea presso la piscina del CLT
Ore 21:15
- Spettacoli di illusionismo, equilibrismo, giochi e magia per grandi e piccini a cura di artisti di strada

SABATO 24 GIUGNO
Ore 18:00
- Caccia al tesoro a cura degli animatori dei Summer Sport Campus del CLT
Ore 21:15 
- Concerto degli “Amico Fragile”: la cover band di Fabrizio De André vi condurrà in un viaggio musicale attraverso i maggiori successi dell'artista ligure

DOMENICA 25 GIUGNO
Ore 18:00
- Eventi e dimostrazioni a cura delle sezioni della Polisportiva CLT
Ore 21:15 
- Direttamente da Zelig la comicità di Andrea Perroni, dal tormentone “Hai capito chi è?” agli sketch più famosi a teatro, in radio e televisione, una serata di comicità dirompente



A Terni con trepidazione, si aspetta di conoscere le sorti della Ternana Calcio,  Stefano Bandecchi, da Londra, dirama attraverso l’ufficio stampa dell’Unicusano un comunicato con l’intento di far chiarezza sui progetti che si stanno portando avanti sia per il Fondi che per la Ternana, per la quale resteranno immutati i colori sociali, quelli rossoverdi, lo stemma, il drago mentre resta immutata la volontà di integrare la denominazione societaria, sempre che la Federazione Italiana Gioco Calcio la ritenga conforme. 

Lo Studio Legale Lombardo e lo Studio Legale Proietti stanno lavorando giorno e notte alla stesura del contratto che vedrà la cessione delle azioni societarie della Ternana. 
Le situazioni da risolvere dai due studi legali sono molte e delicate, la professionalità delle persone coinvolte merita un contesto di massima tranquillità. 
Per quanto riguarda l’Unicusano, domani è stato convocato un Consiglio di Amministrazione alle ore 10.30 dove il Presidente Bandecchi interverrà personalmente in videoconferenza da Londra, per spiegare ai consiglieri che ad oggi si rende necessario cedere la squadra fondana per poter acquistare le quote della Ternana. 
Il CdA dell’Unicusano delibererà anche in merito alla richiesta di fidejussione di 800.000 euro per l’iscrizione al campionato di Serie B. La Società delle Scienze Umane, in quanto promotrice dell’Università Niccolò Cusano, offrirà il suo supporto all’Ateneo per l'operazione che è considerata di grandissimo prestigio sia per l’importanza della città di Terni che della sua provincia.
Per Unicusano, con rammarico, prosegue il Presidente, ma rispettando le attuali regole della FICG, si renderà necessaria la cessione delle quote del Fondi, che saranno momentaneamente messe in sicurezza attraverso una società garante completamente scollegata dall’Università Niccolò Cusano. 

La Società Calcistica Fondi 1925 sarà regolarmente iscritta al campionato di LegaPro e i professionisti incaricati cercheranno una società solida e importante anche oltre il 23 luglio, data ultima per l’iscrizione al campionato.

Per quanto riguarda la tifoseria ternana il Presidente aggiunge che l’Unicusano non cambierà i colori e il simbolo della squadra, non verrà tolto il drago, simbolo forte e bello della città e della tifoseria. Il nostro nome, come detto fin dall’inizio, precisa il Presidente, verrà aggiunto a Ternana, appunto Unicusano Ternana.

Questa magnifica tifoseria, con grande cuore e anima, che rispecchia la città di Terni deve riflettere: l’aggiunta del nostro nome a quello prestigiosissimo della Ternana non può che obbligarci alla ricerca di risultati eccellenti e spingerci alla profusione del massimo sforzo necessario per offrire alla tifoseria la possibilità di venire ad applaudire la propria squadra in Serie A.
Terni proseguirà insieme ad Unicusano quel percorso, cammino, quella strada iniziata a Fondi e che vuole esprimere un calcio italiano fatto da italiani che entro un paio di anni vorrebbe giocare in Serie A e non tornare più indietro. 

"Dal momento che tutta la mia vita, conclude Bandecchi, si è basata sui fatti e non sulle parole sarà la grandissima tifoseria ternana a giudicarmi nei prossimi anni, se la trattativa, come spero, arriverà a conclusione nei prossimi giorni. Ringrazio la famiglia Longarini per le dichiarazioni fatte e per le belle parole spese nei confronti dell' Università e della mia persona”. 


domenica 11 giugno 2017


La Ternana femminile perde la bella con l'Olimpus Roma per 2-3, palazzetto gremito in ogni ordine di posto, presenti circa settecento spettatori. Forse oltre il tollerabile.

Temperatura alle stelle, con rischio per la salute sia delle giocatrici in campo che per tutti gli spettatori. Le finestre del Di Vittorio sono sigillate con viti e non possono essere aperte.
La sicurezza è stata avvertita del disagio, ma ovviamente era impossibile intervenire. Aerazione non prevista o non presente nella struttura.




Tornando al calcio giocato la partita è stata tiratissima con le Ferelle che hanno sprecato tantissime occasioni non sfruttando la superiorità numerica per l'espulsione della Lucileia. 
L'ingresso della Rocha negli ultimi dieci minuti ha cambiato letteralmente l'incontro, la Ternana è calata fisicamente e non è riuscita a contrastare la veemenza delle romane. 
Pubblico rossoverde da applausi, quaranta minuti di sostegno e incitamento alle rossoverdi, Mascia, Renatinha, Maite, Bisognin e Taina. 



A 7' secondi dalla fine Renatinha dal dischetto ha avuto la possibilità di pareggiare l'incontro ma la Giustiniani ha respinto il tiro, chiudendo le speranze per la squadra di Basile. 
Occasione sprecata, la vittoria era nelle possibilità delle ragazze ternane, poca personalità nei momenti nevralgici dell'incontro. Pesa l'espulsione di Federico Pellegrini.








sabato 10 giugno 2017

Foto di repertorio

Gli iscritti anche quest'anno erano centinaia, in arrivo dalla nostra regione e da tutta Italia. Lo spettacolo era garantito: perché la rievocazione storica della “Cesi-Cesi scalo”, una prova di campionato motociclistico italiano, è da anni un grande momento di sport e socializzazione, quantomai coinvolgente per ternani e turisti, appassionati e semplici spettatori. 

Ne da l'annuncio, con disapprovazione e sgomento il consigliere comunale di An-FdI, Marco Cecconi, "viene annullato un momento di sport e aggregazione promosso ed organizzato al meglio, grazie all'ottimo lavoro della Pro Loco di Cesi, nella persona del presidente Mauro Bisonni e di tutto il suo staff." 

Ad oggi, prosegue Cecconi, proprio alla vigilia della manifestazione, in programma per domenica 11 giugno, a distanza di mesi dalla richiesta e nonostante una montagna di sollecitazioni, il Comune di Terni e i suoi uffici non sono neanche riusciti ad adottare un provvedimento semplice e di routine come una banalissima chiusura al traffico del tratto di strada interessato dall'evento. Uffici paralizzati e allo sbando, dirigenti a lungo interdetti con provvedimento della Procura: ed ecco il risultato. Va in fumo persino l'ordinaria amministrazione, figuriamoci il resto. 


Gli organizzatori sono stati costretti ad annullare la manifestazione, informandone innanzitutto gli iscritti. È lo specchio di una inettitudine che condanna la città all'immobilismo e al declino sotto ogni punto di vista. 


Ph Credits: Luca Pagliaricci
Arriva la gara 3 decisiva per l'assegnazione dello scudetto, si gioca una partita secca con l'entusiasmo e la passione alle stelle. Alle ore 20.30 il pala Di Vittorio vuole scrivere la storia. Un campionato lungo dove le Ferelle hanno, non solo disputato un fantastico Gold Round arrivando prime, e hanno vinto tutte le gare dei paly off tranne la gara di Roma del pala Gems.
Adesso non rimane che l'ultimo scalino quello più duro, quello più importante.


La "Bella" avrà come comune denominatore la fame di vittoria delle ragazze di Mister Pellegrini contro le pluridecorate campionesse di Mister D'Orto. La forza operaia e lo splendore della classe borghese: due mondi opposti, ma che sono bene identificati in Ternana Femminile e Olimpus Roma. 


Ph Credits: Luca Pagliaricci
Una grande squadra la Ternana Femminile, creata con un progetto tecnico pensato e diretto dalla Famiglia Basile in modo quasi scientifico. Ancora una volta l'Amministratore Unico e suo figlio hanno dimostrato di essere il meglio dell'imprenditoria sportiva in questo sport, in grado di far appassionare una città intera. 

Presidente appassionato e giustamente distaccato dagli affari di campo, Raffaele Basile ha dimostrato di saperci fare nell'amministrazione di un'azienda sportiva. Imprenditore, romano di adozione, ha portato avanti un progetto aziendale in grado di ottenere risultati senza fare follie. Lottando con tutte le difficoltà del caso soprattutto in ambito cittadino. 

Domenica sarà però ancora una volta protagonista la tifoseria, unica nel suo genere per passione e numero, la bravura della società è stata proprio quella di ascoltare sempre il tifoso. Un successo che viene dimostrato dall'amore e dall'affetto che tutta la tifoseria ha per L'Amministratore Unico.
Ph Credits: Luca Pagliaricci


Spettacolo e unione parla il leader del gruppo Ruggito Rossoverde, Stefano Bordacchini:
"abbiamo ricevuto molti complimenti e questo ci fa piacere, come gruppo dobbiamo ringraziare tutta la gente che era presente e che ci ha aiutato sia nella distribuzione delle pettorine sia nel tenerle addosso. Per noi più di tutto è stato importante riuscire a coinvolgere tutta la gradinata nel tifare durante la partita. Siamo convinti che possiamo fare la differenza per questo insistiamo nel voler coinvolgere quanta più gente possibile." Poi svela qualche novità sulla coreografa di domenica prossima: "Sarà la più grande di sempre, ci stiamo lavorando, scherzando posso dire che incarteremo tutta la gradinata. Aspettatevi ancora una volta qualcosa di spettacolare."








ranktrackr.net