LA TUA POLEMICA NEL BLOG?

Prenota il tuo spazio qui. INFO

domenica 20 agosto 2017

Denunciare le critiche e strillare sulle sparate di chi pensa di capire tutto è lecito, ma dire alzo la voce- perché questa è casa mia può sembrare azzardato e ridicolo. 

Sui social la sfuriata di Sandro Pochesci ha alimentato una valanga di polemiche.

Pochesci alla sua prima uscita, dopo le dichiarazioni roboanti del Patron Bandecchi, disse- "ho cinque di anni di contratto ma se non sarò all'altezza dell'incarico che mi è stato conferito sarò il primo a farmi da parte". 

Ripartiamo proprio da li', l'umiltà,  la piazza non ha chiesto niente di più e ringrazia chi si è preso carico di una società che rischiava di scomparire.

I tifosi meritano rispetto perchè "pagano" e lo stesso trattamento va riservato ai giornalisti che lavorano.

La conferenza stampa sanguigna di ieri, come è nel dna dell'allenatore è discutibile sia nei tempi che nei modi. 
La scorsa settimana nel post Trapani, l'allenatore non si è permesso di presentarsi in sala stampa con questo modo e a maggior ragione dopo una vittoria in amichevole con la squadra albanese di Moggi, è quantomai fuori luogo. 

Fatti e meno parole, nessuno ha fretta, di questo ne siamo certi e se il tempo gli darà ragione, la città di Terni e chi segue i colori rossoversi gli attribuiranno i giusti meriti. 
"Siamo fatti cosi', la Ternana è un unico amore per tutti".

Tutti vogliamo una squadra affamata, sia con giocatori provenienti dalle categorie inferiori e sia con italiani di grandi speranze che non hanno avuto la possibilità di confrontarsi nel calcio che conta e desiderosi di emergere.
Con una condizione fisica ottimale fin dall'inizio del campionato potremmo sorprendere tutti nella prima parte di stagione. 

"Nessuno si fascia la testa prima che sia rotta", questo sia certo, ne abbiamo vissute troppe per scoraggiarci prima di iniziare il campionato.

Il rispetto purtroppo è un'altra cosa, non si compra e non si vende, la nostra città già defenestrata da tanti problemi non merita un je accuse senza appello, visto che nessuno si è permesso di mettere Pochesci sul patibolo. 

Il mister ha una grande chance professionale da giocarsi, ma noi a Terni di grandi mister ne abbiamo visti tanti e ovviamente qualsiasi confronto fa parte della vita. 

Il suo Patron l'ha etichettata come il possibile nuovo Viciani e ben venga che sia cosi', quest'anno la cadetteria vedrà alla partenza tanti esordienti come allenatori e sicuramente per Pochesci è un'altra opportunità da sfruttare. 

Arrabbiarsi e fare uscite del genere di pancia non giova a nulla, tantomeno a Pochesci, probabilmente se il suo Presidente fosse stato Longarini questa mattina gli avrebbe dato subito il benservito. 

Una società che crede nella ricerca e si spende per la promozione sociale e scientifica deve necessariamente pretendere da chi è a libro paga, uno stile consono alla società che rappresenta, sceneggiate del genere sono un autentico autogol. 

Meno forma e più sostanza, ma naufragare nella maleducazione e nella mancanza di stile, è inammissibile.


"Pochesci è de Roma", cosi' si espresse il mister anni fa, un tipo vero, di carattere e temperamento da vendere, ma sono certo che con un accurato esame di coscienza si sia reso conto di aver sbagliato ieri sera, o comunque me lo auguro, altrimenti la società dovrà intervenire inevitabilmente. 

Non sarebbe la prima volta, sbagliare è lecito mentre perseverare è diabolico.

La Ternana non è la Longobarda e su questo non ci sono dubbi.

Se qualcuno ha sbagliato, "senza fare di tutt'erba un fascio", il mister Pochesci farebbe bene a seguire le vie giudiziarie. 
Sul giocatore appena trasferitosi, forse sarebbe stato meglio rimanere in silenzio visto che ormai non fa più parte del gruppo rossoverde.

La sala stampa del Liberati non è un ring ma deve essere un luogo di confronto per parlare delle amate Fere.

A Pochesci non interessano ne i nomi dei giocatori e ne il mercato, vuole solo gente motivata. Siamo d'accordo, ma l'undici titolare ha ovviamente bisogno di giocatori di esperienza altrimenti i problemi durante il campionato arriveranno sicuramente. 

Ieri sera bene Paolucci, Favalli, Signorini e Varone, Montalto ancora in ritardo di condizione.
Non basta, almeno tre pedine da inserire in ogni parte del campo, sono indispensabili.

Giusto difendere il gruppo, niente figuracce, i giocatori sono in grado di fare la serie B e le voci negative devono essere rispedite al mittente.

Sandro Pochesci, ha sempre voluto sottolineare dal suo arrivo a Terni, questi concetti, e noi vogliamo crederci.

A una settimana dall'inizio di campionato, la perdita del self control di Pochesci, potrebbe diventare un'arma a doppio taglio, caricare o destabilizzare, anche il Ds Evangelisti è avvisato. 


Ora basta, cancelliamo definitivamente la gaffe del sabato sera, tra le frecciate di petto ad alcuni tifosi, alle minacce gratuite alla stampa e al giocatore mercenario e ripartiamo condividendo che la miglior difesa è l'attacco, nel vero senso della parola. 

La Ternana d'ora in poi dovrà lavorare in serenità, i risultati potrebbero essere la cartina di tornasole.










mercoledì 16 agosto 2017

Al triathlon Sprint di Osiglia ottima prova per Silvano Diamanti del Piediluco triathlon.
Trecento circa gli atleti in partenza.

La stagione agonistica per l'asd "Quelli che lo sport Piediluco" e' in pieno svolgimento e domenica 13 agosto l'atleta della societa' lacustre ha gareggiato in uno Sprint in provincia di Savona sulle distanze di 900 metri di nuoto, 20 chilometri di bici e 5 chilometri di corsa.


Un'ora e 22 minuti il tempo conclusivo per Diamanti, che si aggiudica la sesta posizione di categoria.



martedì 15 agosto 2017

Gli amanti del picnic e i turisti affezionati di Villalago, anche quest'anno hanno trovato il "divieto d'accesso", e'stato scritto a pennarello probabilmente nei giorni scorsi.


Pare non ci sia nessun controllo e probabilmente all'interno ci sono alberi pericolanti con un strada a rischio per arrivarci, cumuli di terra e radici pronte a travolgere la strada. Le sbarre sono chiuse, ancora capeggia il cartello della Provincia con gli orari stagionali di accesso e il menefreghismo e' assoluto da parte di tutti.

La societa' aggiudicatrice dell'appalto, di una struttura si privata, ma con la gestione di un parco ad uso pubblico, e' completamente assente.

Oggi parecchie macchine hanno parcheggiato sul ciglio della strada e a rischio e pericolo sono entrati a cucinare sui caminetti di Villalago.

Sicurezza a rischio ma la Provincia di Terni, sempre a preoccuparsi dell'assenza dei fondi, non se ne occupa minimamente. Una bellezza del genere meriterebbe una considerazione diversa, dopo anni di splendore rimane solo il degrado assoluto.

Revocare subito la gestione alla societa' calabrese inadempiente?
Potrebbe essere un'idea.
Intervenire immediatamente, i tempi dell'attesa sono ormai finiti.

domenica 13 agosto 2017

Con il grande concerto inaugurale di lunedì 14 agosto alle 21:30, nella splendida cornice della corte del Palazzo Comunale di Narni, prende ufficialmente il via il 7th International Festival Luci Della Ribalta che torna, anche quest'anno, ad illuminare il centro storico di Narni con i grandi solisti della musica internazionale.

Sulla scena un trio d'eccezione che vanta professionisti di esperienza, nonostante la giovane età.
Aron Chiesa, uno dei più dotati e affermati clarinettisti al mondo, primo clarinetto solista nella Sinfonieorchester di Basilea in Svizzera, Fedor Rudin, violinista franco- russo considerato dalla critica uno dei più talentuosi solisti della sua generazione e Nataša Šarčević, ospite del Festival per la sesta volta consecutiva e pregiata interprete, nonché docente di pianoforte principale al London College of Music di Londra.

Il trio proporrà musiche di Milhaud, Messanger, Tchaikovsky e Stravinsky oltre all'opera di Bela Bartòk “Contrasti”.
L' ingresso e' libero.

Domani lunedì 14, ore 11-piazza della Resistenza-il M5S terra' a Piediluco una Conferenza sullo stato di Piediluco-Marmore, un caso nazionale:

Andrea Liberati-consigliere regionale M5S- ribadisce che in questa zona si incrociano interessi economici clamorosi -quelli miliardari dell'idroelettrico di rapina- con negative ricadute per il nostro territorio. 

Prosegue- da interi lustri, per ingraziarsi i favori dei ricchi gestori -dall'ENEL fino alla ERG- moltissimi tacciono, nonostante le gravi, visibili e certificate conseguenze derivanti dall'ipersfruttamento industriale delle nostre acque.

A ogni livello il M5S sta attivamente lavorando per raccontare tutta la verità,  salvando questi gioielli dall'abbandono in cui versano a motivo delle complicità e dei silenzi attivati dalla vecchia politica. 

Dopo le prime denunce del luglio 2016, il M5S illustrera' quanta strada sia stata percorsa al riguardo, con precisi atti depositati in Parlamento, in Regione Umbria e al comune di Terni.

Lettere di fuoco indirizzate dal Ministero dell'Ambiente contro la Regione Umbria e la questione giudiziaria aperta sul dissesto idrogeologico di Piediluco tra gli argomenti all'ordine del giorno.

Verranno annunciate proposte innovative da parte del M5S per rilanciare pienamente l'immenso patrimonio naturale e culturale, sospingendo fortemente il turismo e liberando così l'economia, come mai avvenuto prima d'ora.

E aggiungiamo anche quest'anno "Villalago" e' chiuso. Il consueto picnic di camino verra' precluso ai turisti e non.

Interverranno  i portavoce De Luca, Pasculli, Pococacio e Trenta del Comune di Terni, il consigliere Liberati, il deputato Filippo Gallinella. 

venerdì 11 agosto 2017

Carlo Trenta del Piediluco triathlon, secondo di categoria nella gara di casa.

Sabato 6 agosto a Piediluco il CCP ha organizzato il terzo triathlon sprint di Piediluco che ha fatto registrare circa 230 partenti provenienti da tutta Italia.


La squadra del Piediluco triathlon era presente con sei atleti e Carlo Trenta, nonostante abituato a gare su distanze più lunghe, si è saputo imporre anche sullo sprint con una prova maiuscola.

Ma andiamo in ordine, il miglior crono è stato per Daniele Filabbi che in 1 ora e 15 minuti ha percorso i 750 metri di nuoto, 20 chilometri di bici e 5 chilometri di corsa chiudendo cinquantesimo nella classifica generale e 7°di categoria,  a seguire Maurizio Martinelli, Carlo Trenta, Silvano Diamanti e Marco Alessandrini.

Problemi tecnici per Andrea Becherini, che dopo una buona frazione nuoto, ha trovato in zona cambio la ruota della bici a terra ed e' stato costretto al ritiro.

Un grande lavoro di squadra e i risultati ne sono la dimostrazione. Il gruppo lacustre e' pronto per la prossima sfida.

Ph credits Gianluca Procaccini

Una notizia inaspettata e un grande vuoto.
Solo poco tempo fa, quando ti presentai il mio piccolo uomo di un anno, con la tua proverbiale simpatia l'abbracciasti e con affetto gli promettesti  un modellino della tua collezione di macchinine.

Ci parlavi con gioia, anche se ancora non ti capiva, come facevi con i tuoi nipoti.

"Ciao Carloleone, ti aspetto a casa" e a me con un abbraccio,  mi dicesti, "bravo hai fatto la cosa giusta."

Una persona solare e sempre con una parola di conforto, tanti ricordi che rimarranno per sempre con me.

Ciao Giovanni

giovedì 10 agosto 2017


Verso le 13 è scoppiato un altro incendio nella zona fra via delle Madonnine e via Macinarotta, fra il quartiere di Campomaggiore e la frazione di Cesi. 

Sul posto, oltre ai vigili del fuoco ed ai carabinieri forestali, è intervenuta anche la polizia di Stato ed un elicottero che ha effettuato alcuni lanci di acqua per limitare le fiamme. 
L’accesso in via delle Madonnine e in via Macinarotta è stato chiuso a causa dell’incendio ed anche per la presenza di alcune bombole di gpl lungo la carreggiata. Diversi residenti della zona sono scesi in strada per sincerarsi dell’accaduto. Casa coinvolta nell'incendio, senza grandi danni, mentre un automobile è andata distrutta nelle fiamme.

La mano dell'uomo è quasi scontata, le indagini sono in corso per individuare i responsabili di questi giorni di fuoco.

Video di Stefano Principi

video

previsto elicottero per le 10
Ph credits Stefano Principi

MI residenti di Piedimonte hanno passato in bianco la notte a controllare che non prendessero fuoco le sterpaglie negli uliveti.
La preoccupazione e' grande e sarebbe una tragedia perché in mezzo ci sono tante abitazioni.
Le fiamme ormai stanno per raggiungere Piedimonte
Nuvole di fumo.
I residenti non si fidano a lasciare la zona perché il fuoco è acceso a poche decine di metri dalla locanda di Fontana della mandorla.
Ph credits Stefano Principi
Ph credits Stefano Principi

Un residente si chiede ma la forestale dove sta? I Vigili del Fuoco solo alla Rocca?
E la prefettura non interviene?

martedì 8 agosto 2017

Ph Credits: G.Malagoli

Si prospetta purtroppo un'altra notte di fuoco sulla Valserra, le fiamme non sono state completamente domate, sono visibili anche dalla stazione di Terni. In città si alza un odore acre. Allertati i Vigili del fuoco e le altre forze dell'ordine. Un centro di conforto è stato attivato in via Puglia.

Il piccolo borgo di 59 anime, Rocca San Zenone, è stato evacuato. 

Per fronteggiare un’eventuale protrarsi dell’emergenza è in via di allestimento un dormitorio all’interno del Palatennistavolo di Terni. 
La strada della Valserra è interrotta, per chi deve spostarsi nelle frazioni della Valserra, la viabilità obbligatoria è quella che passa da Macerino e Portaria (Acquasparta). 


Ph Credits: G.Malagoli


Dalle 14.30 di martedì pomeriggio è stato interrotto anche il traffico ferroviario fra Terni e Giuncano, lungo la linea Orte-Foligno. A disposizione servizi navetta attraverso autobus messi a disposizione da Trenitalia.

giovedì 3 agosto 2017


Inizia il campionato con il calendario della cadetteria 2017/18, dopo la presentazione ufficiale delle maglie, la prima gara di campionato si disputerà il 25 agosto al Liberati contro l'Empoli di Vivarini, la seconda trasferta a Salerno, il primo derby sarà casalingo il 25 novembre mentre il ritorno è previsto a Perugia il 21 aprile.




Il Perugia debutterà a Chiavari con l'Entella. 


Cinque i turni infrasettimanali, due nel girone d’andata e tre in quello di ritorno: formazioni in campo il 19 settembre, il 24 ottobre, il 27 febbraio, il 17 aprile e il 1° maggio (di martedì). A ciò si aggiungono le sfide pasquali del 29 marzo. 

Giornata di chiusura fissata per venerdì 18 maggio.

A Bari presente il team manager Emilio Miele, contattato al telefono si ritiene soddisfatto del sorteggio e -dichiara-le squadre bisogna incontrarle tutte, la nostra curiosità era incentrata sulle date del derby con il Perugia.

Il Presidente Ranucci non era presente per motivi personali. Non c'è l'ufficialità ma la denominazione sarà sicuramente Ternana Unicusano.

L'open day è previsto il 25 agosto, la prima di ritorno il 19 gennaio.

Calendario Fere:
 1-Ternana Unicusano-Empoli (25/08-20/01)
2- Salernitana-Ternana Unicusano (3/9-27/01)
3-Ternana Unicusano-Cesena  (9/09-3/02)
-4 Entella-Ternana Unicusano (16/09-10/02)
-5 Ternana Unicusano-Brescia (9/09-17/02)
-6 Bari-Ternana (23/09-24/02)
-7 Ternana Unicusano-Venezia (30/09-27/02)
-8 Cremonese-Ternana Unicusano (8/10-03/09)
-9 Ternana Unicusano-Spezia (14/10-10/03)
-10 Ternana Unicusano-Ascoli (17/10-10/03)
-11 Frosinone-Ternana Unicusano (24/10-25/03)
-12 Ternana Unicusano-Carpi (28/10-29/03)
-13 Cittadella-Ternana Unicusano (4/11-7/04)
-14 Ternana Unicusano-Novara  (12 /11-14/04)
-15 Foggia-Ternana Unicusano  (18/11-17/04)
-16 Ternana Unicusano-Perugia (25/11-21/04)
-17 Pescara-Ternana Unicusano (2 /12 e 28/04)
-18 Ternana Unicusano-Parma (9/12- 1-05)
-19 Palermo-Ternana Unicusano (16 /12-5/05)
-20 Ternana Unicusano-Pro Vercelli (24/12-12/05)
-21 Avellino-Ternana Unicusano (31/12 -18/05)

Proprio nella giornata di ieri Zeus Sport, il nuovo sponsor tecnico della Unicusano Ternana, ha presentato le nuove maglie per la prossima stagione sportiva. 
Lo stesso marchio campano, grazie alla volontà del Presidente Ranucci e alla partnership con la Ternana Femminile, e il nuovo corso del settore femminile ha deciso di sviluppare anche le nuove maglie in versione donna.
Top secret i dettagli e lo sviluppo, soprattutto per ciò che concerne la vestibilità delle stesse maglie, ma ciò che è sicuro è che sarà un lavoro dedicato esclusivamente al pubblico e al settore in rosa. 
Una nicchia di mercato finora mai sviluppata, ma che Zeus Sport e la nuova proprietà dell’Unicusano Ternana vogliono assolutamente far crescere affidando la veicolazione dell’iniziativa proprio all’immagine delle Ferelle. 
Le maglie saranno indossate da tutte le categorie femminili e in vendita nei primi giorni di settembre presso il negozio Sport Lab Official Merchandising Ternana Calcio. 
Verranno invece uficializzate molto probabilmente con la presentazione della squadra di Serie A di calcio a 5 e di Serie C del campionato a 11 femminile. 


Sabato 5 agosto alle ore 17 partirà la III°edizione del Triathlon Sprint a Piediluco con le tre discipline ufficiali, 750 metri di nuoto, 20 chilometri in bici e 5 chilometri di corsa. 
Previsti sullo specchio lacustre 250 atleti circa provenienti da tutta Italia e da fuori confine.

L'evento è organizzato dal Circolo Canottieri Piediluco, presenti il Presidente del Circolo Fabrizio Di Patrizi e Roberto Pierini, insieme ad alcuni atleti, consiglio rinnovato proprio quest'anno e nuovo corso per la sezione triathlon. 
Un evento che dopo le esperienze degli scorsi anni, spiega l'ingegnere Pierini, responsabile della sezione triathlon, vuole consacrarsi nel panorama nazionale e ampliare l'offerta per il prossimo anno.

L’assessore allo sport del Comune di Terni, Emilio Giacchetti, ha ringraziato il presidente del Circolo Canottieri Piediluco Di Patrizi e tutti coloro che stanno lavorando per la riuscita della manifestazione, mettendosi a disposizione del territorio. 


La versatilità e la potenzialità di Piediluco, non più rivolta solamente alle gare di canottaggio ma puntando sempre di più anche ad altri sport outdoor con la cura particolare agli aspetti naturalistici e sociali del territorio.







domenica 30 luglio 2017

Questa mattina intorno alle 11.00 c'è stato un principio di incendio su un autobus a piazza dell'Orologio.
Ancora sconosciute le cause.
Il tempestivo intervento dei Vigili del fuoco ha scongiurato il peggio.
Nessun ferito.

sabato 29 luglio 2017



La prossima volta è tutta da definire, e di sicuro le polemiche di venerdi sera non finiranno. 
Il tentativo di venerdì sera all’aviosuperficie di Terni, di stabilire il record del maggior numero di mongolfiere presenti, è fallito a causa delle condizioni atmosferiche, cosi' spiegano gli organizzatori. 
Rabbia su facebook per l'organizzazione e dal tasto "Invia la Polemica", una signora, mamma di un bimbo di diciotto mesi ci racconta dello spavento subito. 
"Sono arrivata con mio marito per vedere le mongolfiere e la serata si è trasformata in paura. Prosegue- fila interminabile per entrare, niente da mangiare, era tutto finito, nulla da bere nemmeno a pagamento e se qualcuno si fosse sentito male non c'era nemmeno un ambulanza.
Una serata da incubo.
E' possibile organizzare una manifestazione senza un soccorso mobile? 
Ho assistito impotente ad una presa in giro, ho pagato il biglietto di tre euro,  e quando sono entrata con mio marito hanno preso il biglietto senza lasciarmi il riscontro di entrata, non hanno strappato niente e lo hanno messo in tasca. 
Nessuna denuncia per tre euro, come ho letto sulla rete, ma alla presa in giro non ci sto', sarà per fini fiscali?"
La manifestazione aveva tutti i presupposti per avere un grande successo ma l'organizzazione, i presidi per la sicurezza e tutto quello che concerne per la realizzazione di un evento è mancato su tutto. 
"Quanto ci voleva a creare un parcheggio, senza i soliti posteggiatori abusivi?". 
Gestione sbagliata fin dal'inizio e nemmeno una pattuglia notturna della volante avrebbe potuto sedare una incontrollabilità diffusa per una serata iniziata con il piede sbagliato.
Una collaborazione, quella con la Sagrantino Cup International Challenge, da rivedere sicuramente.




Su indicazione del ministro dell'interno, Marco Minniti, il prefetto di Terni, la dottoressa Angela Pagliuca è stata destinata a Pisa. 

La dottoressa Pagliuca era stata nominata Prefetto di Terni il 23 dicembre 2015, insediandosi nel gennaio del 2016. 

Al suo posto arriva a Terni il dottor Paolo De Biagi

Tra gli ultimi incarichi ricoperti dal dott. De Biagi, vale la pena ricordare il ruolo di Commissario straordinario al Comune di Padova, guidata ad elezioni anticipate.


Ph Credits. Luca Pagliaricci

Con un comunicato ufficiale la Co.Vi.Sod., organo di controllo FIGC, ha dato il proprio parere positivo alla domanda d'iscrizione presentata alla Divisione Calcio a 5 al Campionato di Serie A Femminile, per la Ternana.

Il campionato, per la prima volta nella storia della massima serie, avrà un girone unico composto da 17 società. 
Svolta la sessione regolare con partite di andata e ritorno, ci saranno i play-off fino alla finale scudetto. 

Le società ufficialmente iscritte sono: Bellator Ferentum, Falconara, Breganze, Cagliari, Kick Off Milano, Lazio, Montesilvano, Olimpus Roma, Pescara, Rambla, Real Grisignano, Real Sandos, Real Statte, Locri, Fasano, Ternana e Thiene.



mercoledì 26 luglio 2017

Borghi di Birra ed è un Festival dedicato alla birra artigianale migliore nonché al food di qualità rigorosamente “a chilometro zero”. L’evento, ad ingresso libero, è organizzato dall’Associazione Umbria Lab in collaborazione con Logica Solution e si terrà nel l'affascinante castello a Palazzaccio di Strettura dal 27 al 30 luglio. Quattro giorni di degustazioni, corsi, musica e buon cibo. Si inizierà giovedì alle 20.30 con una cena degustazione unica che sarà guidata dallo chef Simone Celesti, Docente presso l’Università dei Sapori, con il Mastro Birraio Riccardo Antonelli. Venerdì 28 e sabato 29 Borghi di Birra – insieme al Mastro Birraio Riccardo Antonelli verranno proposti 2 corsi di avvicinamento alla birra, della durata di un’ora ciascuno: un corso base per conoscere la birra artigianale, i suoi ingredienti, le caratteristiche salienti e il processo di lavorazione, l'altro sarà un corso avanzato per conoscerne le modalità di consumo e di abbinamento ai principali piatti. La quota partecipativa è di 12 euro. 
"L'obiettivo di Borghi di Birra è valorizzare le eccellenze italiane e del nostro Paese, spiegano i promotori, i territori, i borghi, le piccole e grandi città che affondano le radici nella storia e si nutrono ancora delle meraviglie che siamo riusciti a creare e ad avere in dono dalla natura, ci regalano ancora oggi arte, tradizioni e sorprese. In questa tappa del viaggio abbiamo scelto l’Umbria e in particolare il castello di Strettura, nato sulle rovine di un castrum romano che veniva impiegato durante la realizzazione della via Flaminia e attualmente trasformato in bellissimo resort che ha mantenuto intatto il suo fascino". 


IL PROGRAMMA
Giovedì 27 luglio
Ore 20.30
Cena del Birraiolo
Birre artigianali e Food a km zero
Cena di Degustazione su prenotazione
https://borghidibirra.it/prodotto/cena-giovedi-27-luglio/
Venerdì 28 luglio
Orario: 16.00-01.00
Ore 16.00
Apertura
Ore 18.45
“Conoscere la birra”
Corso base con degustazione guidata dal mastro birraio Riccardo Antonelli per conoscere la birra artigianale: come nasce, le caratteristiche, come degustarla al meglio.
Quota partecipativa 12 euro – durata 1 ora
(info sul sito oppure info@borghidibirra.it)
Dalle ore 20.30
Musica e dj set
Sabato 29 luglio
Orario: 11.00-01.00
Ore 11.00
Apertura
Dalle ore 12.00 in poi
Degustazioni libere per il borgo, con food a km zero e birre artigianali
Possibilità di ingresso in piscina (ingresso limitato, fino a esaurimento posti)
Ore 18.45
“Conoscere la birra”
Corso avanzato con degustazione guidata dal mastro birraio Riccardo Antonelli per conoscere la birra artigianale: tipologie e abbinamenti.
Quota partecipativa 12 euro – durata 1 ora
(info sul sito oppure info@borghidibirra.it)
Dalle ore 20.30
Musica e dj set
Domenica 30 luglio
Orario: 11.00-01.00
Ore 11.00
Apertura
Dalle ore 12.00 in poi
Degustazioni libere per il borgo, con food a km zero e birre artigianali
Possibilità di ingresso in piscina (ingresso limitato, fino a esaurimento posti)
Dalle ore 15.00
Musica e dj set



Il fiorettista azzurro del Circolo scherma Terni Alessio Foconi, in forza al gruppo sportivo dell’Aeronautica Militare, si è laureato campione del mondo a squadre insieme ai compagni di nazionale Daniele Garozzo, Andrea Cassarà e Giorgio Avola. 

Lo schermidore della società del Presidente Alberto Tiberi, già ai vertici mondiali della scherma è destinato ad una lunga carriera di successi.
Europei, cinque medaglie (due ori, un argento e due bronzi) in prove di Coppa del Mondo e, l’oro mondiale nelle prove a squadre.

Alessio Foconi è salito al quarto posto nel ranking mondiale FIE, con davanti solo Massialas, Garozzo e Safin. 

Una stagione intensa con risultati strepitosi insieme all'allenatore Filippo Romagnoli.

martedì 25 luglio 2017

Oggi, il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo, è stato rinviato a giudizio, insieme ad altre 19 persone, tre dirigenti, tecnici comunali e assessori sia dell'attuale Giunta che delle precedenti; dal Gup Federico Bona Galvagno nell'ambito dell'inchiesta relativa allo smaltimento del percolato dell'ex discarica  di vocabolo Valle. 

Agli amministratori  e funzionari è stata contestata la turbata libertà degli incanti e di aver violato la normativa europea in materia di assegnazione dei lavori per lo smaltimento dei rifiuti con affidamenti diretti delle gare d'appalto. 

Il 12 marzo è prevista l'udienza dibattimentale.

Rosanna Ianniello è il nuovo Presidente del tribunale di Terni, nominata un anno fa dal Consiglio superiore della magistratura, aveva posticipato il proprio insediamento per presiedere il collegio giudicante del processo Mafia Capitale conclusosi giovedì con sentenze di rilievo. 

La Ianniello si è più volte contraddistinta per sentenze di grande clamore mediatico.

lunedì 24 luglio 2017

La Polizia di Stato ternana ricorda ai cittadini che i truffatori non vanno mai in vacanza e che l’estate è la stagione preferita per mettere a segno i loro colpi, soprattutto contro gli anziani; in questo periodo, infatti sono molte le persone di una certa età che rimangono in città da sole in condomini semivuoti.

Per questo motivo la Questura di Terni, nell’ambito dell’attività di prevenzione e di informazione, ha iniziato ad incontrare i residenti durante i servizi di pattugliamento del Poliziotto di Quartiere, contattando i residenti più anziani per metterli in guardia dei raggiri che potrebbero essere perpetrati ai loro danni.

Si invita pertanto a tenere a mente alcuni piccoli accorgimenti che potrebbe aiutare a rivelare il comportamento, quasi sempre ripetitivo, di queste persone, come nel caso del finto incidente occorso ad un figlio:
- non fatevi ingannare se conoscono il vostro nome o quello dei vostri figli, magari l’hanno letto sul campanello del citofono o vi hanno sentito parlare mentre vi tenevano d’occhio;
- sono sempre gentili, ma anche molto insistenti, soprattutto al telefono, quando parlano di continuo per confondervi e per non farvi chiamare aiuto;
- non aprite la porta di casa se siete soli, diffidate degli sconosciuti;
- il truffatore in genere veste in maniera elegante, a volte indossa divise (false) o esibisce tesserini (contraffatti);
- non consegnate mai a nessuno denaro o gioielli, la Forze dell’Ordine non chiedono mai denaro per liberare un fermato;
- aggiungete tra i numeri preferiti della vostra rubrica telefonica del cellulare il 113 e il 112, così da chiamare subito le Forze dell’Ordine se vi sentite in pericolo;

- non abbiate timore a chiedere aiuto, non c’è niente di cui vergognarsi, sono i truffatori a doversi vergognare, criminali senza scrupoli che fanno leva sui sentimenti delle vittime per acquisire illegalmente le loro ricchezze.


“Gioca e mettiti in gioco 2017”

Quella di venerdì è stata una notte con i musei aperti, con le prove dei vigili del fuoco, le esibizioni dei Cavalieri di Narni, le proiezioni fotografiche delle associazioni Sator e Fotoincontro, con gli arcieri Milites Gattamelata e tanti laboratori per grandi e piccini. 
Una notte con la musica a cura dell’associazione Concertino e del complesso dei Sub Zero e la magia dell’associazione I Pagliacci e dei Giocolieri per Caso.
E’ stata soprattutto la notte del gioco libero e spontaneo che ha messo al centro i bambini, la loro creatività, l’immaginazione e la voglia di cimentarsi in nuove conquiste vincendo ansie e paure. 
“Gioca e mettiti in Gioco ha fatto di nuovo centro - dice Katia Pangrazi, dell’associazione Balletto di Narni - e questo grazie alla buona volontà di moltissimi volontari di Terni, Narni e Amelia e alla partecipazione di enti e associazioni che si sono prodigati per la buona riuscita di una notte all’insegna della spensieratezza”. 
La manifestazione è stata promossa dal Comune di Narni con il patrocinio della Regione dell’Umbria e del Comune di Terni, in collaborazione con l’associazione Balletto di Narni e con il supporto del Cesvol e di tante associazioni di volontariato del territorio, particolarmente attive nella riuscita della serata. 
La novità dell’edizione 2017 di Gioca e mettiti in gioco è la piattaforma www.esibit.com, gratuita, che assumerà un ruolo centrale di gestione, catalogazione, documentazione e connessione.
Esibit, strumento web interamente incentrato sull’arte in tutte le sue espressioni, dalla pittura alla fotografia, dalla scultura al teatro, dalla grafica alla moda, ospiterà uno spazio dove i partecipanti alla serata narnese potranno caricare le immagini fotografiche scattate. Le più belle verranno pubblicate.


domenica 23 luglio 2017



Una Ternana straripante rifila quattordici gol all'Amc 98 nella seconda amichevole stagionale. Calco e turnover, per una sgambata utile al mister Pochesci. In vista Varone, Tiscione, Paolucci e Carretta tra i nuovi. Bene Defendi, Sernicola e Salvemini tra i superstiti. 




Una bella giornata di sport con circa cinquecento tifosi rossoverdi saliti al Salicone. 
Pochesci a fine partita abbraccia virtualmente i tifosi, corre sotto la curva e dichiara- in conferenza stampa di non aver paura di affrontare il campionato cadetto, tutti abbiamo una grande chance davanti e dobbiamo conquistarcela con le unghie e con i denti. 



I giocatori devono capire il sacrificio e lottare su ogni pallone, solo con le motivazioni e con il carattere si può sopperire al tasso tecnico. 

Pochesci senza peli sulla lingua dichiara- il gruppo per noi è fondamentale- il calcio è allegria e divertimento e in una vita di "merda" dobbiamo essere felici dell'opportunità che abbiamo.


mercoledì 19 luglio 2017


“Nessun immigrato in più dovrà essere ospitato a Terni, la città è al collasso dal punto di vista dell’accoglienza, quello sociale e della sicurezza”-lo dichiara-il capogruppo regionale della Lega Nord Umbria, Emanuele Fiorini. 

Nonostante ciò – spiega Fiorini – secondo indiscrezioni, la nostra regione e in particolare la città di Terni, sarà costretta ad accogliere nel breve periodo tra i 50 e 100 “ospiti”, oltre a tutti quelli che potrebbero arrivare successivamente. Una struttura è pronta a riaprire dopo anni di chiusura.
Basta pensare che solo nel 2015 la quota massima dei richiedenti asilo prevista nel 2015 era di 1554 in tutta l’Umbria. 
Attualmente solo nella provincia di Perugia sono ospitati quasi 2300 migranti, ma entro la fine del 2017 si prevede di attivare l'accoglienza nei comuni dove ancora non era stata attivata, arrivando a toccare la cifra di 3900 immigrati nella nostra regione.

E’ evidente che Terni non può sostenere un “peso” simile, la città ne accoglie già troppi e le situazioni di disagio e i fenomeni di criminalità si verificano ormai quotidianamente. 

Davanti ad ogni bar, ogni esercizio commerciale, nei pressi dei supermercati, nei parcheggi pubblici: assistiamo ad una continua e costante presenza capillare di immigrati a caccia di elemosina dei passanti, come se tutto fosse ben organizzato e dettato da logiche superiori. Tutto questo genera dissesto sociale, insicurezza, paura da parte dei cittadini ternani che la sera, in alcune zone franche, non possono più transitare senza rischio per la propria incolumità.

La città è vittima dell’incapacità programmatica e gestionale di una politica Pd ormai al capolinea, prosegue Fiorini- con un sindaco e una giunta troppo distratti da beghe interne, giudiziarie e contabili per accorgersi di ciò che sta accadendo fuori dal palazzo. 


Tutti questi episodi rientrano nel concetto di gestione complessiva del tema sicurezza che ormai da tanto, troppo tempo, è stato accantonato, a discapito del cittadino ternano che sente sulla propria pelle tutta la grave inerzia amministrativa con la quale viene gestita la città ormai da mesi, se non da anni. In tutto questo non vogliamo dimenticare l’operato delle forze dell’ordine, costrette a lavorare sotto organico e senza gli strumenti adeguati. A loro va il nostro plauso, conclude Fiorini- mentre a chi governa e non sostiene il comparto sicurezza, il nostro più profondo sdegno”.

ranktrackr.net